Cerca per coro

MESSIAH DI HANDEL

02.12.2019

RETE CULTURALE CANTOSOSPESO
con il
FORUM CORALE EUROPEO


presenta

Georg Friedrich Händel
MESSIAH
Oratorio per soli, coro e orchestra  (HWV 56)

 

Sabato 14 dicembre 2019
Basilica Sant’Eufemia
P.za Sant’Eufemia 2 - Milano


Primo spettacolo ore 17:00
Secondo spettacolo ore 20:30


Direttore: Martinho Lutero Galati de Oliveira
Solisti: Marcella Di Garbo, Francesca Biliotti,
Bekir Serbest, Lorenzo Barbieri
Viola da gamba : Nanneke Schapp
Organo : Tomas Gavazzi

Forum Corale Europeo

Biglietto: 25 euro
 

Per info e prenotazioni: info@cantosospeso.it oppure 340 8766729

Prevendita www.ciaotickets.com

Il Messiah (HWV 56) celebre capolavoro barocco di  Georg Friedrich Händel, il più rappresentato in tutto il mondo nel periodo natalizio. Capolavoro che contiene il famosissimo “Hallelujah”. In quest’opera, il compositore riesce ad elevare il coro a protagonista e a lui demanda il compito di supplire alla mancanza di azione scenica.

E’ un oratorio in tre parti su libretto di Charles Jennens il cui testo è tratto dalla Bibbia di Re Giacomo e dalla versione dei Salmi inclusa nel Book of Common Prayer.  Il Messia fu composto in sole tre settimane dal 22 agosto al 14 settembre 1741, in uno di quei prodigi dell’ispirazione passati alla storia della musica. Händel rielabora molte composizioni vocali e strumentali precedentemente scritte e le fa confluire in pagine nuove creando una composizione che ha ottenuto un grande successo, già dalla prima rappresentazione a Dublino il 13 aprile 1742 diretta dallo stesso Händel.

Nel concerto sarà proposta un’interpretazione fedele dal punto di vista storico, con l’accordatura a 415 che dà un sapore più vicino a quello originale e con strumenti che hanno una sonorità più vicina a quella che si presume il compositore volesse.

Il Forum corale europeo alla sua 18a edizione è un progetto della Rete Cantosospeso che con cadenza di solito annuale chiama a raccolta i coristi, di Milano e non solo, che desiderino impegnarsi nella preparazione di un’opera per eseguirla in un concerto. Il Forum è un progetto inclusivo, che accoglie tutti quelli che si iscrivono, e ogni volta comporta, per il maestro Lutero, la sfida di amalgamare e far funzionare un organico composto da persone con ogni tipo di esperienza corale per ottenere un risultato di qualità, anche grazie all’impegno e alla passione di tutti. Negli anni passati sono state eseguite molte opere come la Nona di Beethoven, The Messiah di Händel, Requiem di Faurè, Requiem di Mozart, Requiem di Verdi, La creazione, lo Stabat mater di Haydn e molte altre.
 

NANNEKE  SCHAAP ha studiato al Conservatorio dell’Aia sotto la guida di Wieland Kuijken. Gambista, direttore, docente di viola da gamba , ha vissuto in Italia dal 1980 al 2007.  Nel 1984 ha fondato  l’Ensemble Barocco e diretto nelle principali città d’Italia e Olanda Cantate di Bach e Telemann, le Passioni secondo Giovanni e secondo Matteo, Oratori di Händel e concerti con musiche di Palestrina, Monteverdi, Caldara. Come violista da gamba ha lavorato con La Chapelle Royal, il Collegio Vocale Gent, l’Ensemble Jannequin, l’Ensemble Organum, Les Arts Florissants. Ha suonato sotto la direzione di Philippe Herrewhege, Frans Brüggen, Peter Schreier. Come solista di viola da gamba ha collaborato in produzioni del Teatro dell’Opera di Roma, del Teatro alla Scala di Milano, con il Teatro Lirico di Cagliari, Il Concertgebouw Kamer Orkest di Amsterdam sotto la guida di direttori come Frans Bruggen, Peter Schreier e Gabriele Ferro. Suoi partner in recital solistici sono stati Christophe Rousset, Ottavio Dantone, Alan Curtis, Sergio Ciomei. Nel 2006 ha fondato l’Ensemble La Silva con musicisti provenienti da Italia e Olanda. Protagonista nel 2017 della Creazione di Haydn eseguita dal Forum Corale Europeo e organizzata per i 30 anni della Rete Culturale Cantosospeso

TOMAS GAVAZZI è nato a Bergamo nel 1990, nel 2014 si è diplomato con il massimo dei voti in Organo e Composizione Organistica presso l’Istituto “Gaetano Donizetti” di Bergamo sotto la guida di Matteo Messori. Ha seguito corsi di improvvisazione e di repertorio in Italia e all’estero con maestri quali L.F. Tagliavini, L. Lohmann, G. Bovet, M. Imbruno, L. Tamminga, S. Rattini. Ha partecipato a diversi concorsi organistici ricevendo numerosi premi e attestazioni. È cembalista/continuista/solista nell’Ensamble Locatelli, specializzato in musica antica, formato da giovani musicisti della provincia di Bergamo. Collabora con diverse formazioni cameristiche, in veste di accompagnatore di strumenti antichi, di cantanti e di formazioni orchestrali. Ha tenuto concerti in Italia, Olanda, Francia, Svezia e Germania e ha partecipato in veste di cembalista ad una tournèe di concerti in Bolivia per il festivales apac (festival di musica barocca) e per il bach-festival a La Paz dove ha tenuto una masterclass di cembalo per il conservatorio superiore di La Paz. Protagonista nel 2017 della Creazione di Haydn eseguita dal Forum Corale Europeo e organizzata per i 30 anni della Rete Culturale Cantosospeso


BASILICA DI SANT'EUFEMIA Una delle più antiche della città, costruita intorno al 472 e poi ricostruita nel XV secolo e restaurata dall'architetto Enrico Terzaghi nel 1870. Famosa per l’acustica, fu usata negli anni ’50 dalla EMI come sala d’incisione. L’indimenticabile Maria Callas registrò alcune opere liriche , tra le quali “ La Cavalleria rusticana”, “I puritani” e “La sonnambula”. Anni dopo, Mina incise qui alcuni suoi brani. Il jazzista Renato Sellani dedicò a Sant’Eufemia e alla sua piazza un album.

Share on Facebook
Please reload

Please reload

Please reload

Cerca per data