IL PRINCIPE DEL CORO

RIPORTIAMO TUTTO IL TESTO DELL'ARTICOLO USCITO SUL CORRIERE DELLA SERA DEL 12 AGOSTO 2013 Il suo nome è Martinho Lutero, la sua missione far cantare tutti, dagli extracomunitari agli anziani. «Così do voce alle melodie perdute» Il suo nome, Martinho Lutero, è uno quelli difficili da portare, che evoca riforme e scomuniche. Ma a Milano quel nome, che per esteso fa Martinho Lutero Galati de Oliveira, è prima di tutto sinonimo di musica cantata, di cori (non convenzionali) che si esibiscono alternando composizioni classiche a canzoni sudamericane, messe africane a inediti e ritrovati. Una vocazione, la sua, una «febbre del coro», che affonda le radici nell’infanzia e nella giovinezza – figlio d